7.Una spessa pelle del viso

Appoggiare il braccio sul banco”,

Tenere saldamente il pennello tra le dita”,     

Immagine tratta da: http://giannellachannel.info

Immagine tratta da: http://giannellachannel.info

Ondeggiare soavemente il polso”,

“E’ chiaro miei cari allievi? Appoggiare, tenere, ondeggiare…, appoggiare, tenere, ondeggiare…, su, su piccoli amici, ripetiamo insieme”

E mentre osservavano il maestro, che con una mano mimava i gesti e con l’altra teneva il ritmo “ della cantilena” battendo sulla sua gamba, ripeterono tutti in coro : “Appoggiare, tenere, ondeggiare” e così via…

Ad un certo punto il maestro si avvicinò al banco di Fang Fang e gli disse:

Fang Fang, allora?”, e poiché non udì risposta, ripropose la domanda una seconda, poi una terza, e poi ancora una quarta finchè dopo la quinta volta, Fang Fang, senza distogliere lo sguardo da ciò che stava facendo, rispose:

Maestro Ma, mi esercito con le pagine di giornale”.

Al che, il Maestro Ma, ritornò alla cattedra, e si mise anch’esso a sfogliare rumorosamente alcuni giornali, presi in prestito dalla biblioteca della scuola.

Dopo non più di 15 minuti, il  Maestro Ma annunciò :

“Miei piccoli amici, presto, in piedi, il Direttore Gao, sta arrivando”, e poi continuando, “Allievo Fang Fang, cosa aspetti,vieni a presentare i tuoi lavori”.

By Delia Olivetto (Xiaoyi)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Costume e Società, Cultura, Economia, I Racconti del Signor Ma e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...